Barbaresco - deWINE

Vai ai contenuti

Menu principale:

PROFUMI DEL VINO
 
Secondo “Disciplinare“ il Barbaresco DOCG viene prodotto esclusivamente con uve provenienti dal vitigno Nebbiolo.
La produzione consentita esclusivamente al territorio di quattro comuni del Cuneese:
🔸 Barbaresco
🔸 Neive
🔸 Treiso
🔸 parte della frazione di San Rocco
Non solo la produzione ma anche la vinificazione e l’invecchiamento devono essere obbligatoriamente effettuati all’interno del territorio di produzione.
I vigneti devono essere situati in aree collinari, ad altitudine non superiore ai 550 metri s.l.m.
Il Nebbiolo è un vitigno a maturazione tardiva in grado di dare vini di grande complessità, e fortemente influenzato dalle caratteristiche del terreno e del clima locali.
A dimostrazione di ciò, basta ricordare che sia il Barbaresco che il Barolo sono ottenuti a partire dalle medesime uve coltivate in territori non lontani l’uno dall’altro, ma generano due vini nettamente distinti.
La vendemmia del Barbaresco viene condotta solitamente nelle prime tre settimane del mese di ottobre, ed è sempre anticipata di qualche giorno rispetto a quella del “cugino” Barolo.
Ma quali sono i profumi che possiamo trovare in un calice di Barbaresco?
Eccone alcuni:
Lampone, viola, ciliegia, anice, rosa, mora, pane tostato, prugna, tanacco, mirtillo, salvia cuoio.
Torna ai contenuti | Torna al menu